Adattatori powerline: come funzionano, pro e contro

Una powerline è un dispositivo che consente di ampliare e di potenziare la rete wireless domestica, in modo tale da poter raggiungere quei punti e quelle zone della casa più lontani dal router wifi, e quindi di difficile accesso. L’uso dei powerline si rivela particolarmente efficace, ad esempio, nel caso di un appartamento molto grande con molti angoli, nicchie e  stanze, oppure disposto su più livelli. In genere i powerline vengono venduti a coppie, e permettono di diffondere il segnale di connessione wireless attraverso i cavi della rete elettrica di casa, coprendo quelle zone in cui il segnale emesso dal router wifi non riesce ad arrivare. Il vantaggio principale di questi dispositivi è la loro facilità di installazione, e la possibilità  che hanno di superare i limiti non solo della rete wireless già in essere, ma anche quelli di altri dispositivi con la stessa funzione come possono essere i ripetitori di segnale. Installare e mettere in funzione un powerline è davvero una cosa molto semplice: è sufficiente collegarlo alla presa elettrica e premere un paio di pulsanti.

Ti potrebbe anche interessare: I migliori adattatori Poweline >>

Come avviene l’installazione dei powerline

Per ampliare la rete wireless è necessario disporre almeno di una coppia di powerline: i due, o più, adattatori devono essere inseriti, come si è detto, nelle normali prese della rete elettrica. Per quanto riguarda il dispositivo principale – che di solito è leggermente più piccolo degli altri – lo si colloca a poca distanza dal router wireless, al quale deve essere inoltre collegato tramite un cavo Ethernet. Il secondo adattatore – e così tutti quelli che si desidera disporre in una stessa casa –  deve essere semplicemente inserito in una presa elettrica là dove è necessario portare il segnale di connessione web per ampliare la rete. Una volta inserito e acceso anche il powerline secondario, ed una volta effettuata la connessione con il dispositivo principale premendo l’apposito tasto di abbinamento, di solito tutti gli indicatori Led sono di colore verde. L’operazione di abbinamento deve essere effettuata con tutti gli adattatori sistemati nei vari ambienti della casa, in modo che entrino in comunicazione col powerline principale. La configurazione del powerline avviene tramite pannello di controllo web, similmente ai router ????.  : in genere è necessario inserire l’indirizzo del dispositivo, indicato sul manuale delle istruzioni, e seguire la procedura guidata per creare i nuovi punti di accesso delle rete e per aggiornare il software.

I dettagli tecnici e le caratteristiche dei powerline

I powerline possiedono alcune caratteristiche proprie. Tuttavia occorre considerare che le loro prestazioni possono variare in relazione sia alla qualità della linea wireless, sia alla potenza e alle performance garantite dalla rete elettrica. Se i cavi elettrici sono molto vecchi, non è da escludere che i dispositivi non possano funzionare al meglio, anche se non si tratta comunque di una certezza: per conoscere esattamente le prestazioni dei propri powerline è necessario metterli in funzione. Il trasferimento dei dati può essere più o meno rapido, la velocità viene indicata in Mbps, ovvero megabit / secondo, anche in questo caso il valore non è del tutto attendibile e non sempre corrisponde alle effettive prestazioni dei vari modelli. I dispositivi di fascia bassa offrono una velocità di circa 200 Mbps. Esistono poi diverse versioni più sofisticate in grado di fornire una trasmissione dati molto più rapida, dai 500-600 ai 1200 Mbps, in relazione alle caratteristiche e alla fascia di prezzo. La maggiore velocità di alcuni modelli è data dalla capacità del dispositivo di sfruttare tutti i tre cavi di cui si compone normalmente un impianto elettrico: fase, cavo neutro e messa a terra. Si tratta di una tecnologia di cui sono dotati solo i powerline con velocità di trasmissione dati superiore a 600 Mbps. La velocità di navigazione generata da un adattatore Powerline è identica a quella originale del modem wireless, con la conseguente possibilità di sfruttare pienamente le caratteristiche della propria connettività in tutta la superficie della casa.

Dove si collegano i powerline, e quanto consumano

Affinché gli adattatori powerline possano svolgere la loro funzione correttamente e senza problemi, devono essere collegati direttamente alle prese della rete elettrica domestica, senza utilizzare prolunghe e derivazioni. Per quanto riguarda il consumo di energia elettrica di questi dispositivi, va detto che sono veramente bassi, inoltre i modelli più moderni sono dotati di un sistema di risparmio energetico che evita di consumare elettricità quando la connessione web non viene utilizzata, entrando automaticamente in una modalità di stand by.

Powerline per la connessione wireless

Non tutti i powerline permettono la connessione a internet senza fili, in quanto non tutti supportano questa tecnologia. I più economici sono dotati di porta Ethernet, e sono in grado di gestire unicamente il segnale via cavo, mentre i modelli più sofisticati offrono diverse prestazioni interessanti: dalla connessione wifi a 5GHz alla presenza di porte Ethernet multiple. Non esistono invece powerline dual band o tri band: occorre quindi definire preventivamente se creare una rete a 2,4GHz o a 5GHz.

Principali vantaggi dovuti all’uso dei powerline

Oltre a quello che collega il dispositivo primario al router, i powerline non richiedono l’aggiunta di ulteriori cavi. Offrono una buona velocità di trasmissione dati e permettono di superare quegli ostacoli che di solito creano problemi in una rete wireless. Possono essere utilizzati per estendere il raggio di azione del router wifi e per connettere elementi situati all’esterno di esso. Ma anche per fornire, dove necessario, una maggiore performance ed una maggiore stabilità per utilizzare, ad esempio, una console videogiochi. Inoltre, la connessione effettuata con un powerline è molto più sicura della rete wireless, poiché i dati viaggiano sui cavi di rame della linea elettrica domestica e non possono essere violati facilmente da azione di hackeraggio. In aggiunta, i modelli più moderni possono essere ulteriormente protetti con una password.

Gli eventuali problemi che possono sorgere quando funzionano

L’uso dei powerline permette di estendere facilmente la connessione in una struttura anche piuttosto ampia, occorre però tenere conto di alcuni possibili problemi. Soprattutto in caso di impianti elettrici piuttosto vecchi, non è raro che i dispositivi ricevano alcune interferenze, compromettendo la qualità della trasmissione dati. Questo tipo di adattatori tende a surriscaldarsi, per tale ragione si consiglia di collocarli possibilmente in punti non troppo chiusi e di evitare gli ambienti molto riscaldati.

Ti potrebbe anche interessare: I migliori adattatori Poweline >>