Condizionamento aria

I migliori mini condizionatori portatili

Con questa mini guida ci proponiamo di essere d'aiuto nella scelta del mini condizionatore portatile migliore in relazione alle più diverse esigenze.
Faremo anche una breve recensione di alcuni dei migliori prodotti attualmente in commercio.

Introduzione ai mini condizionatori

Le dimensioni contenute dei mini condizionatori fanno di questi elettrodomestici degli strumenti versatili, in grado di raffreddare in maniera efficace le stanza o gli ambienti in cui vengono utilizzati.

Per trovare il mini condizionatore portatile adatto per ognuno di noi in relazione alle nostre esigenze, occorre per prima cosa,

  • aver chiaro quali sono le funzioni e le caratteristiche che maggiormente ci interessano,
  • selezionare vari modelli presenti sul mercato,
  • quindi scegliere il prodotto col miglior rapporto prezzo / valore intrinseco.

Un mini condizionatore é un elettrodomestico che, pur avendo dimensioni piuttosto contenute, è solitamente dotato di tutte le più importanti funzioni necessarie a raffreddare adeguatamente l’ambiente dove viene utilizzato.

Viene anche chiamato chiamato condizionatore d’aria locale o semplicemente anche solo condizionatore portatile.

A differenza dei condizionatori, fissi, monosplit, multisplit o di cosiddetti condizionatori canalizzati,  quelli mini non hanno un motore esterno ed i loro componenti essenziali – ovvero la ventola ed il compressore – si trovano al loro interno.

Il loro punti di forza sono costituiti,

  • dalla loro praticità,
  • dal fatto che non necessitano di essere installati alle pareti, né dell’intervento di un tecnico,
  • dalla possibilità di poter essere mimetizzati all’interno di un ambiente senza dover fare delle opere aggiuntive.

Inoltre, i mini condizionatori hanno il vantaggio di farci risparmiare sui consumi, dal momento che proprio in virtù delle loro dimensioni compatte, rispetto ai modelli tradizionali, funzionano con un dispendio energetico molto ridotto.

Le ruote di cui spesso sono dotati questi elettrodomestici, ci consentono di trasportarli comodamente da un ambiente all’altro, per usarli dove maggiormente ci servono.

Per contro un condizionatore portatile può essere efficacemente utilizzato solamente nei locali piuttosto piccoli: i monolocali, i piccoli uffici, le sale d’aspetto, ecc..

I fattori in base ai quali si dovrebbe scegliere il mini condizionatore

Un mini condizionatore, pur con delle dimensioni piuttosto contenute, è un elettrodomestico dotato di tutte le più importanti  funzioni necessarie a raffreddare in modo ottimale i diversi ambienti là dove viene utilizzato (purché non eccessivamente ampi).

A differenza dei condizionatori fissi, non ha un motore esterno ed i suo componenti essenziali – la ventola ed il compressore  – si trovano al suo interno.

Sono quattro le caratteristiche essenziali da considerare al momento della sua scelta: la potenza refrigerante, la classe energetica, la rumorosità, i filtri dell’aria.

la potenza refrigerante

Il parametro che in prima battuta occorre prendere in considerazione é la sua potenza refrigerante.

Nel dubbio, a parità di costo od anche con un costo di poco superiore, è sempre meglio optare per un modello che abbia una potenza refrigerante più alta.

La potenza refrigerante viene espressa in BTU/h (British Thermal Unit/hour  – cioè, potere refrigerante dell’apparecchio per un’ora di funzionamento): maggiore sarà questo dato, maggiore sarà la potenza del condizionatore.

Se volete avere un valore di riferimento: per calcolare la potenza di cui avete bisogno nelle vostre abitazioni, potete moltiplicate il valore di 350 BTU per metro quadrato.

Va però precisato che quello ottenuto é un dato indicativo, considerato che esistono anche altri fattori che concorrono a determinare il valore corretto, come ad esempio il grado di isolamento delle pareti e dei pavimenti.

la classe energetica

Indipendentemente dalla loro potenza refrigerante, per ridurre al minimo i consumi di energia elettrica, optate per i modelli di condizionatori aventi una classe energetica (che parta) almeno dalla A.

Ancorché questi apparecchi siano leggermente più costosi, ci consentono di risparmiare sulla bolletta col passare del tempo, e solitamente hanno anche una minore rumorosità.

la rumorosità

Se volete avere un parametro di riferimento sulla rumorosità di un condizionatore, vi basti sapere che una normale conversazione tra due persone produce un livello di 60 dB: un valore indicativo verso il quale sarebbe opportuno che tendesse anche il vostro mini condizionatore.

Ricordate di verificare anche se l’apparecchio prescelto ha anche la modalità di funzionamento notturna, che abbassa il valore fino a 20 dB, in modo che possiate dormire al fresco senza rumori fastidiosi.

i filtri dell’aria

Verificate infine che l’elettrodomestico che acquistate garantisca un accesso agevole ai filtri dell’aria: questi vanno controllati e puliti periodicamente in modo da mantenere efficiente il mini condizionatore.

quando e perché acquistare, o non acquistare, un mini condizionatore

Ecco una sintesi dei motivi per cui acquistare un condizionatore portatile:

  1. per essere utilizzati non necessitano di lavori di montaggio e d’installazione;
  2. non essendo fissi, possono essere utilizzati in diversi ambienti, e li si spostano facilmente grazie alle ruote integrate nella loro struttura;
  3. sono piuttosto compatti;
  4. normalmente hanno delle classi energetiche piuttosto efficienti che ci permettono di contenere i consumi di energia elettrica;
  5. hanno un basso livello di rumorosità.

Mentre il loro unico, ma importante limite, 

  • è che sono adatti solamente per i locali più piccoli, in quanto hanno una capacità di raffreddamento inferiore a quelli tradizionali.

Di conseguenza, per raffreddare gli ambienti di grandi dimensioni, occorre necessariamente optare per modelli più grandi.

I migliori mini condizionatori attualmente in commercio

Per completare questa nostra mini guida sui mini condizionatori, ora vi illustreremo in dettaglio alcuni dei più interessanti modelli in commercio.

Condizionatore d’aria locale Trotec Pac 2000 E

TROTEC PAC 2000 E Climatizzatore...

Il Condizionatore d’aria locale Trotec Pac 2000 E  ha una capacità di raffreddamento di 2,1 kW (7.000 Btu), ed una portata d’aria massima di 330 m³/h.

Grazie alle sue dimensioni compatte, questo elettrodomestico può essere posizionato in qualsiasi ambiente.

Rinfresca la temperatura esterna portandola fino a 16°C.

Ma non solo: oltre alla funzione di raffreddamento, il PAC 2000 E può essere utilizzato anche come deumidificatore o come ventilatore senza necessariamente raffreddare l’aria.

Grazie ad un telecomando, può essere azionato anche a distanza.

Grazie a delle ruote può essere facilmente trasportato da una stanza all’altra, dove serve.

Ecco alcuni dei dati tecnici del mini Condizionatore d’aria locale Trotec Pac 2000 E.

  • Adatto per ambienti fino a ca. 65 m³
  • Capacità di raffreddamento max.: 2,1 kW / 7.200 Btu
  • Portata d’aria max.: 330 m³/h
  • Deumidificazione max.: 0,75 l/h
  • Tensione di connessione: 230 V / 50 Hz
  • Consumo max.: 0,8 kW
  • Rumorosità secondo EN ISO 3745:2012: 65 dB(A)
  • Dimensioni (lunghezza x larghezza x altezza): 375 x 300 x 807 mm
  • Peso: 24 kg.

Il Trotec PAC 2000 E è un condizionatore portatile di fascia media con delle caratteristiche piuttosto interessanti.

Nasce per essere usato nei piccoli ambienti in ambito domestico: le funzioni di cui è dotato lo rendono facile da usare e adatto ad ambienti di circa 20 m².

Non ha realmente dei “punti” negativi anche se, occorre dire, la classe energetica A non lo qualifica tra i migliori mini condizionatori dal punto di vista dei consumi.

Mini condizionatore Argo Relax

Questo condizionatore portatile monoblocco Relax dell’italiana Argoclima ha delle dimensioni molto compatte.

La sua struttura è robusta. E’ facile da spostare, grazie alle ruote pivotanti di cui è dotato, ed alle due maniglie laterali che consentono di afferrarlo saldamente.

Altre sue piccole “comodità”: un avvolgi-cavo nella parte posteriore, ed il vano per il telecomando.

Buone sono le sue prestazioni, sebbene la portata d’aria non sia tra le migliori della categoria.

Il modello Argo Relax ha le seguenti velocità: 230/200/180 m³/h. Sono piuttosto basse rispetto alla media, il che implica una velocità di raffreddamento più bassa.

Buona la sua potenza refrigerante, che si attesta sui 10.000 BTU, quindi perfetta per rinfrescare un locale di circa 20/30 m².

Il sistema di refrigerazione è ad aria: meno performante di quelli ad acqua. Però necessita di una minore manutenzione e quindi di minor impegno.

Il modello Argo Relax è un condizionatore portatile dotato di molte funzioni:

  1. il tasto on/off, che ci permette di mettere in funzione il prodotto o di spegnerlo.
  2. il tasto Mode, che ci permette di selezionare le diverse modalità di funzionamento: raffreddamento (Cool), deumidificazione (Dry), ventilazione(Fan Only).
  3. la regolazione la temperatura e della velocità di ventilazione (Fan Speed).
  4. il timer, che ci consente sia di programmare l’accensione che di decidere quando l’Argo Relax dovrà smettere di funzionare.
  5. il tasto Sleep, che riduce sia il numero di decibel che i suoi consumi.

I suoi comandi possono anche essere bloccati, in modo da evitare cambiamenti di impostazioni accidentali: si tratta di una funzione utile in particolare se ci sono bambini in casa.

Il condizionatore portatile Argo Relax si colloca nella fascia media della scala di consumi elettrico – la A –  un valore tipico in rapporto alla sua fascia di prezzo.

Eccellente è invece la sua rumorosità quando è in funzione: l’etichetta energetica indica un valore di 65 dB, più o meno quello che si avverte in una stanza dove diverse persone dialogano tra loro. ù

Mentre in modalità Sleep solitamente si scende sino a 20 dB circa.

Condizionatore portatile De Longhi PAC Silent

De'Longhi Pac AN112 Silent...

Sebbene il suo aspetto esterno lo faccia sembrare un oggetto essenziale, solido e minimale, il mini condizionatore De Longhi PAC Silent si colloca nella fascia di prezzo medio-alta.

Occupa uno spazio però leggermente superiore alla media (44,9 x 39,5 x 75 cm), così come sopra la media é il suo peso di 30 kg: va detto però che queste sue caratteristiche non ne inficiano la maneggevolezza.

Il modello PAC Silent si contraddistingue soprattutto per essere un elettrodomestico efficiente anche in stanze di ampia metratura, il che giustifica anche il prezzo superiore: la De’Longhi lo indica infatti adatto per locali fino a 110 m³, quindi con delle superfici fino a circa 40 m² (come uffici o ampi saloni).

Buona la sua potenza refrigerante massima di 11.000 BTU/h. Così pure come la sua portata d’aria che registra dei valori come 250/310/350 m³/h in base alla velocità di ventilazione che viene pre-impostata.

Le diverse funzioni di cui è dotato il De’Longhi costituiscono un altro punto a favore di questo modello:

  1. la funzione Real Feel che “migliora” autonomamente allo stesso tempo, il livello della temperatura in casa, e l’umidità, rilevandole e impostando in automatico i parametri migliori;
  2. la silent Function (disponibile solo in modalità condizionamento), che riduce al minimo la sua rumorosità;
  3. il tasto on/off per l’accensione, posto accanto al display;
  4. il timer, che ci permette di posticipare l’avvio del condizionatore anche di 24 h;
  5. la selezione del livello della temperatura;
  6. un programma di autodiagnosi che verifica lo stato di funzionamento dell’elettrodomestico, indicando eventuali anomalie in corso.

Il modello De’Longhi PAC Silent appartiene alla classe energetica di tipo A+, con un consumo in kWh/ora è di 0,9, valore che rispecchia la classe ecologica del prodotto. Mentre la sua potenza nominale è di 2,9 kW.

Infine, la sua rumorosità é molto bassa perché si attesta su 63 dB con un funzionamento normale, ma che si può abbassare notevolmente se si attiva la funzione apposita.

Related posts
Condizionamento aria

Il climatizzatore digitale Joal: recensione ed opinioni

Condizionamento ariaDeumidificazione aria

Klarstein Skyscraper Ice Raffreddatore d'Aria 4-in-1: recensione

Condizionamento aria

I condizionatori portatili Argoclima (Argo)

Condizionamento aria

Condizionatore canalizzato: una guida all’acquisto