Condizionatori, climatizzatori e deumidificatori – differenze, pregi, limiti e costi

Climatizzatore, condizionatore, deumidificatore e ventilatore sono quattro elettrodomestici diversi con funzioni distinte, eppure spesso i non addetti ai lavori ne confondono le caratteristiche – dei primi due sopratutto – finendo per assimilarle.

Questa breve guida si propone di fare chiarezza in questa materia, evidenziando quanto più possibile le differenze fra condizionatori, climatizzatori, deumidificatori e ventilatori, ed anche di aiutarvi a chiarire quale di questi sia preferibile in relazione alle vostre esigenze.

Condizionatori, climatizzatori, deumidificatori e ventilatori

Il climatizzatore

Il climatizzare ha la funzione di mantenere il clima confortevole in un luogo chiuso: una stanza, un’ufficio, un locale pubblico. Tre sono i fattori che concorrono ad arrivare ad avere un clima che supporti il nostro benessere:

  • la percentuale di umidità presente nell’aria,
  • la temperatura dell’aria stessa,
  • la velocità con cui l’aria viene distribuita nell’ambiente.

Un buon climatizzatore quindi deve poter incidere sull’umidità e sulla temperatura ambientale, e sulla pulizia dell’aria tramite un sistema di filtraggio ottimizzandone la portata.

Il condizionatore

Il condizionatore é un’apparecchio che, come dice il nome, ha la funzione di condizionare l’aria degli ambienti interni, intervenendo:

  • sulla temperatura dell’aria stessa,
  • sulla velocità con cui questa viene immessa nell’ambiente, ovvero sulla sua distribuzione.

Questi apparecchi hanno però l’effetto di seccare l’ambiente in quanto l’aria che emettono è priva di umidità, e quindi non sono in grado di regolare direttamente il tasso di umidità dell’aria stessa.

Questo é un effetto secondario che non è  né controllabile né impostabile.

Il deumidificatore

Il deumidificatore é un’apparecchio che toglie l’umidità all’aria presente negli ambienti interni, senza però incidere direttamente sulla temperatura, ma agendo sul livello di umidità presente nell’aria e quindi indirettamente rinfrescando l’ambiente ma senza raffreddarlo.

Alcuni modelli particolarmente accessoriati consentono a questo elettrodomestico di migliorare in modo anche considerevole la sensazione di benessere all’interno di un ambiente chiuso, ma intervenendo solo sul fattore umidità.

Il ventilatore

Tra tutti gli elettrodomestici descritti, il ventilatore per uso domestico è il più semplice dei quattro. Un ventilatore, sostanzialmente composto da una sola ventola, provoca e mantiene una corrente d’aria, ma non è in grado di intervenire né sulla temperatura né sull’umidità dell’ambiente.

E’ utile soprattutto negli ambienti caldo-umidi quando il nostro sudore evapora lentamente. Facilitando l’evaporazione del sudore favorisce la nostra traspirazione e conseguentemente incide anche sulla temperatura del nostro corpo. Il funzionamento dei ventilatori d’aria ad uso domestico non necessita di particolari spiegazioni.

Quanto agli altri apparecchi, abbiamo appena evidenziato:

  • che un climatizzatore è in grado di regolare in modo diretto l’umidità ambientale,
  • che un condizionatore incide sull’umidità in modo indiretto e, in questo senso, è un’apparecchio meno sofisticato,
  • che, in quanto al resto, tra condizionatore e climatizzatore non ci sono altre differenze significative,
  • che i termini “condizionatore” e “climatizzatore” spesso vengono utilizzati in modo indifferenziato,
  • che noi, nei nostri articoli tratteremo dei condizionatori e dei climatizzatori in modo unitario.

Vediamole allora più in dettaglio le differenze di funzionamento tra queste diverse tipologie di elettrodomestici.

vai al menù ↑

Il funzionamento e gli utilizzi del condizionatore

Un condizionatore è un elettrodomestico che emette nell’ambiente in cui viene collocato dell’aria fredda. Al riguardo va anche detto che molti condizionatori hanno anche la possibilità di emettere anche dell’aria calda, ma questo è un plus.

Il principale vantaggio di utilizzare un condizionatore quindi, é quello di poter avere in maniera praticamente istantanea, un bel getto d’aria fredda che ci dia un rapido sollievo durante le giornate estive particolarmente torride e afose.

Sebbene non raggiungano i livelli dei deumidificatori, appositamente realizzati solo per quel tipo di utilizzo, in commercio si possono trovare anche dei prodotti che integrano la funzione di deumidificazione a quella di raffreddamento.

Un condizionatore funziona grazie ad un compressore che comprime un liquido refrigerante, ed  è composto,

  • da un condensatore che riceve il gas dal compressore ad alta temperatura e ad alta pressione;
  • da un evaporatore che permette al refrigerante di evaporare;
  • da un tubo capillare, posto tra l’evaporatore e il condensatore, che regola la quantità del gas.

Ci sono poi le sue parti elettriche che sono deputate,

  • alla gestione delle funzioni del climatizzatore stesso, vale a dire la ventilazione interna, per direzionare l’aria attraverso l’evaporatore,
  • alla ventilazione esterna, che fa circolare l’aria nel condensatore e raffredda il liquido refrigerante.
vai al menù ↑

Il funzionamento e gli utilizzi del deumidificatore

Il principio di funzionamento di un deumidificatore è completamente diverso da quello di un condizionatore.

E ciò perché il deumidificatore è un elettrodomestico la cui principale funzione è quella di ridurre l’umidità presente nell’aria, portandola al livello che meglio soddisfa la persona che lo utilizza.

Il funzionamento del deumidificatore è piuttosto semplice:

  • una ventola aspira l’aria all’interno della macchina e la direziona verso una serpentina raffreddata;
  • per effetto della differenza di temperatura, l’umidità presente nell’aria diventa condensa e viene raccolta in un serbatorio.
  • L’aria viene quindi riscaldata e reimmessa nell’ambiente priva dell’umidità iniziale.

Si tratta di un apparecchio molto apprezzato ed utilizzato sia d’estate che d’inverno, perché il beneficio che arreca all’ambiente in cui viene usato rende più vivibile e piacevole soggiornare nella stanza.

La percezione che abbiamo di caldo e freddo quando il tasso di umidità è molto alto, infatti, può essere sensibilmente alterata e farci sentire molto più caldo o molto più freddo di quanto in realtà non registri il termometro.

Portando invece l’umidità ad un livello inferiore di quello effettivamente registrato nell’atmosfera, il deumidificatore permette al nostro organismo di gestire (a parità di temperatura) un livello di calore/freddo secco percepito, che è decisamente meno fastidioso di quello umido.

Dunque, il deumidificatore non altera la temperatura, ma rende l’atmosfera molto più gradevole, dando immediato sollievo.

vai al menù ↑

Condizionatori e deumidificatori: differenze, pregi, limiti e costi

Ora che abbiamo fatto un po’ di chiarezza sulle principali differenze tra queste tipologie di elettrodomestici, passiamo ad analizzare ciò che li distingue in modo da capire come orientare le nostre scelte.

Il funzionamento

  • A differenza del deumidificatore, il condizionatore consente di abbassare nel giro di pochi minuti, anche di molti gradi, la temperatura interna di un ambiente.
  • Inoltre, un condizionatore può avere anche la funzione di deumidificatore (per quanto abbiamo già detto non con la stessa intensità con cui lo farebbe lo strumento preposto), ma un deumidificatore non ha la possibilità di abbassare la temperatura.
  • Quindi, se la necessità è quella di abbassare la temperatura ma non necessariamente quella di rendere meno umido l’ambiente, orientate la vostra scelta verso un condizionatore.

I consumi

  • Il deumidificatore consuma molto meno del condizionatore.
  • Questo accade perché la deumidificazione richiede meno energia, e lo si può intuire anche dal minor movimento d’aria e rumore che genera rispetto ad un condizionatore. Infatti non -immette- raffredda -e riemette aria, ma semplicemente fa precipitare l’umidità sotto forma liquida in un serbatoio di raccolta.
  • Perciò, se il fattore costo legato ai consumi ha un peso di rilievo nella vostra scelta, meglio che optiate per un deumidificatore.

I vantaggi

  • Entrambi questo elettrodomestici presentano degli indubbi vantaggi.
  • Quanto al condizionatore, il più evidente sta nel fatto che abbassa la temperatura di diversi gradi in poco tempo;
  • Il deumidificatore migliora l’ambiente contenendo notevolmente i consumi.
  • Il deumidificatore inoltre si può utilizzare sia d’estate che d’inverno, senza bisogno di acquistare modelli evoluti o con funzioni aggiuntive.

Gli svantaggi

  • Mentre l’uso di deumidificatori non da particolari problemi,
  • il condizionatore può anche causare qualche fastidio, dovuto essenzialmente allo sbalzo di temperatura che si può generare tra ambiente interno ed esterno,
  • ma ciò dipende molto dall’uso che se ne fa.

Il costo d’acquisto

  • Come per ogni elettrodomestico, anche per il deumidificatore esistono varie fasce di prezzo, che vanno dai 150 euro fino a superare i 300.
  • Quanto ai condizionatori si parte dai 300, 400 euro, fino ad arrivare oltre i 500 euro.
vai al menù ↑

Condizionatore o deumidificatore: quale scegliere

Stabilito che i principi  in base ai quali funzionano questi due elettrodomestici sono diversi, ora diventa più semplice orientarsi nella scelta. Basta solo considerare le esigenze specifiche di ognuno di noi.

Oltre a valutare cosa si desidera ottenere dall’apparecchio, è bene tener presente anche dove va impiegato: grandezza della stanza e sua conformazione).

  • La tendenza attuale è di preferire il deumidificatore, che non presenta controindicazioni in termini di salute, e che anzi ha un’azione purificatrice dell’aria perché ripristina livelli di umidità accettabili ed elimina cattivi odori e muffe. Inoltre, un deumidificatore può rivelarsi molto utile non solo d’estate ma anche in inverno ed in autunno, per mantenere la giusta umidità nelle nostre case.
  • Se però l’ambiente in cui si deve utilizzare l’elettrodomestico è frequentato da diverse persone, come ad esempio un ufficio, può rendersi necessario regolare anche la temperatura, che tende naturalmente a salire per via della traspirazione corporea. Ecco quindi che il deumidificatore può non bastare, e per questo si fa ricorso al condizionatore.
  • Ricordate inoltre che esistono in commercio anche condizionatori dotati di doppia funzione freddo/caldo, in grado cioè di provvedere al riscaldamento della casa coadiuvando gli altri sistemi presenti (stufe, camini, termoconvettori), ma si tratta di prodotti che hanno un costo più elevato.
vai al menù ↑

Cimatizzatori, condizionatori e deumidificatori: i best sellers del mercato

Potrà di certo interessare a molti la seguente breve rassegna di alcuni di questi tipi di apparecchi che oggi vanno per la maggiore.

Climatizzatore portatile Argoclima Relax 

Argoclima Relax

Argoclima Relax (che puoi acquistare su Amazon) è un condizionatore portatile molto versatile. Viene prodotto e commercializzato dalla società Agroclima, che è titolare del marchio Argo.

  • Ha una doppia funzione, di deumidificare e di raffreddare l’aria.
  • Il suo design, semplice e lineare, gli permette di adattarsi a qualsiasi ambiente ed a qualsiasi tipo di arredo.
  • È dotato di un ventilatore a tre velocità, e di alette regolabili in modo da poter direzionare il flusso d’aria.
  • Il filtro dell’aria, utilissimo per minimizzare l’immissione di batteri nella stanza, può essere facilmente rimosso per essere lavato o sostituito.

E dotato di una serie di funzioni aggiuntive che servono a rendere il suo utilizzo molto pratico:

  • di un’auto-restart dopo un black out, con le stesse impostazioni immesse prima dell’interruzione;
  • di un timer programmabile;
  • di un pannello di comandi digitali e display a LED;
  • di una funzione “sleep” per consentire l’utilizzo durante la notte senza essere disturbati da rumori di sottofondo;
  • di una funzione di autodiagnosi, che permette di vedere il problema, o l’errore di sistema, comodamente sul display.

Ha le ruote per poter essere agevolmente spostato da una stanza all’altra, ed un telecomando, per un utilizzo in totale comfort e relax.

Hysure deumidificatore casa 700ml 

Hysure deumidificatore casa 700ml 

Hysure è un deumidificatore portatile dalle dimensioni ridotte e molto compatte, ma estremamente potente allo stesso tempo.

  • Ultra silenzioso (meno di 33 dB durante il funzionamento) e ultra efficiente, garantisce il massimo delle prestazioni con il minimo dei consumi.
  • Perfetto per ambienti tra i 10 e i 20 metri quadrati, quindi ideale per le stanze da letto, le cucine, gli studi, gli uffici, le cantine ma anche per cabine armadio, camper e seminterrati.
  • La capacità del  suo serbatoio è di 700 millilitri, quindi piuttosto capiente: l’umidità delle stanze viene ridotta sensibilmente, permettendo non solo di migliorare l’aria che si respira al loro interno, ma anche di prevenire dei danni a mobili, pareti, e oggetti  causati dalle muffe e macchie d’acqua.
  • E’ facile da utilizzare ed ancora più semplice è la sua manutenzione: basta lasciare sempre libere le bocchette dell’aria durante il funzionamento, ed utilizzare un panno umido non abrasivo per la pulizia.

Condizionatore Wall 9 Mono

Wall 9 Mondo

Wall 9 Mono di Argoclima (in vendita su Amazon) è un condizionatore fisso dotato della più recente tecnologia DC Inverter, che garantisce il massimo comfort con un minimo consumo.

  • Silenzioso,  grazie alla sua tecnologia di modulazione, ed a delle sue speciali funzioni utili a consentirci di riposare indisturbati di notte.
  • Grazie alle numerose regolazioni del flusso d’aria e dalle 4 velocità di ventilazione, Wall 9 ha una grande flessibilità di utilizzo.
  • E’ dotato di un timer programmabile in accensione e in spegnimento.
  • La funzione sleep adegua il funzionamento del condizionatore in base al modificarsi della temperatura ambientale, mentre quella denominata “low voltage startup” garantisce consumi bassissimi in fase di avviamento.
  • In caso di black-out, il condizionatore riparte automaticamente, mantenendo le precedenti  impostazioni.
  • I suo design sobrio e colore bianco puro ci consentono di installarlo ovunque, senza un’impatto visivo eccessivamente ingombrante.
Facci sapere la tua opinione!

Lasciaci un commento